Eventi

Cultura e arte del vivere, piaceri eno-gastronomici e manifestazioni, tradizioni artigianali ed espressioni della religiosità collettiva, tradizioni folkloristiche e arte contemporanea, opera ed operetta,eventi cinematografici, stagioni concertistiche e teatrali.

Il calendario delle manifestazioni ed eventi a Viterbo e Provincia è praticamente inesauribile. Nella Tuscia c’è un susseguirsi di feste, riti, esibizioni, mostre, rassegne, mercati. Non c’è interesse che non trovi riscontro, non c’è curiosità che possa rimanere insoddisfatta per i visitatori che si avvicinano alla Provincia di Viterbo, una terra meravigliosa piena di storia arte cultura e folclore.

La Macchina di Santa Rosa – 3 Settembre il trasporto della Macchina di Santa Rosa è la più grande festa della città, dedicata alla patrona Santa Rosa, vissuta nel XIII secolo, la cui memoria è rievocata dai viterbesi attraverso una manifestazione unica al mondo, esaltante, quasi indescrivibile per la sua bellezza, spettacolarità ed emozione. La macchina di Santa Rosa consiste in una torre illuminata da fiaccole e luci elettriche, realizzata in metalli leggeri e in materiali moderni quali la vetroresina (che hanno sostituito da diversi anni il ferro, il legno e la cartapesta), alta circa trenta metri e pesante cinque tonnellate che la sera del 3 settembre viene sollevata e portata a spalla da un centinaio di robusti uomini detti “Facchini” lungo un percorso di poco più di un chilometro articolato in vie, talvolta molto strette e piazze del centro cittadino, tra ali di folla in delirio con l’animo sospeso tra emozione, gioia e anche un certo timore.

Ma ogni descrizione riportata sulla carta o in video è pressoché inutile in quanto nulla può rendere l’idea se non assistere dal vivo al trasporto delle macchine di santa rosa, sempre capace di suscitare sensazioni nuove seppur nella ripetitività dell’evento che si compie ogni anno.

CAFFEINA CULTURA – fine Giugno inizio Luglio, per tre settimane il centro storico medioevale di Viterbo si riempie di presentazioni di libri, incontri con gli autori, dibattiti su tematiche di vario genere, concerti, mostre, serate, concorsi fotografici e altri appuntamenti culturali.

Le suggestive location del quartiere di San Pellegrino e altre zone della città antica conoscono una nuova vita e valorizzazione come contenitori di cultura. www.caffeinacultura.it

SAN PELLEGRINO IN FIORE - Weekend del 1° Maggio, un insolito itinerario floreale ambientato nelle vie e nelle piazze del quartiere medioevale di Viterbo.

L’abilità e l’inventiva di numerosi florovivaisti danno vita a suggestivi scorci floreali che incorniciano ed impreziosiscono il quartiere di San Pellegrino.

In Piazza del Gesù la Camera di Commercio organizza la manifestazione dedicata ai Grandi Vini della Tuscia Viterbese, con stand per le degustazioni guidate dei vini proposti da alcune tra le più qualificate aziende di produzione.

Un invito da cogliere al volo, così come quello dei numerosi ristoratori del capoluogo e di altri centri della provincia che propongono l’abbinamento dei vini ai piatti della tradizione.

FESTIVAL BAROCCO - Agosto/Settembre Il Festival Barocco unisce il fascino e la spettacolarità di grandi concerti di musica classica ad altrettanto importanti spazi scenici, patrimonio artistico e culturale della Tuscia.

Questa rassegna musicale, al centro dell’attenzione dei critici per l’alta qualità dei protagonisti e delle loro proposte musicali, può vantare storia e qualità, due prerogative che poche altre manifestazioni hanno.

Una strategia vincente del Festival Barocco è il saper coniugare insieme il piacere per la musica con quello della scoperta di un territorio.

La tradizione vuole che si cominci in agosto nelle località turistiche con un programma itinerante che permette di assaporare i tesori artistici, architettonici e ambientali della Tuscia.

TUSCIA OPERA FESTIVAL – 10 Luglio/10 Agosto il Tuscia Opera Festival è un’occasione perfetta per godere dell’opera, del balletto e per visitare i borghi medioevali.

Più di 300 artisti possono essere ascoltati a Viterbo nella bella piazza del Palazzo Papale, dove si tenne il primo conclave nel 1261, set ideale per il Tuscia Opera Festival, merita una visita accurata da parte degli amanti dell’arte, della gastronomia e della storia. Qualsiasi sia la stagione, o la nazionalità del visitatore, questa città medioevale, ma anche moderna, ed i suoi dintorni offrono luoghi interessanti da esplorare.

Il Tuscia Opera Festival è inoltre una grande opportunità per vivere l’opera in una città storica e ad un costo ragionevole.

Un’ occasione unica per studenti ed artisti emergenti è l’Accademia Internazionale di Lirica.

Nel corso di un intenso mese, ricevono lezioni professionali, lezioni di canto e partecipano ad una gamma completa di corsi, lezioni speciali, concerti, recite e prove che culminano in otto spettacoli dell’ Orchestra Sinfonica come “Il flauto magico” di Wolfgang Amadeus Mozart e “La Traviata “di Giuseppe Verdi. www.tusciaoperafestival.com

MILLE MIGLIA – metà Maggio E’ stata una corsa di lunga distanza, effettuata su strade aperte al traffico che si disputò in Italia per ventiquattro volte dal 1927 al 1957 (13 edizioni prima della seconda guerra mondiale e 11 dopo il 1947).

Dal 1977 la «Mille Miglia» rivive sotto forma di gara di regolarità per auto d’epoca. La partecipazione è limitata alle vetture, prodotte non oltre il 1957, che avevano partecipato alla corsa originale. Il percorso (Brescia-Roma andata e ritorno) è lo stesso della gara originale, così come il punto di partenza.

Il percorso si snoda tra alcune delle più belle città italiane: Desenzano del Garda, Verona, Cento, Gambettola, Sansepolcro, Spoleto, Rieti – all’andata – e Viterbo, Siena, Firenze, Bologna, Reggio Emilia, Parma e Cremona al ritorno.

A Viterbo la gara attraversa proprio il quartiere medioevale di San Pellegrino dove si trova il nostro appartamento.

LUDIKA 1243 – ultima settimana di Giugno Battaglie medioevali in piazza, artisti di strada, folklore, cene tipiche nel quartiere medioevale di San pellegrino, che torna indietro nel tempo grazie a manifestazioni medioevali di vario genere. La nostra casa vacanze è proprio inserita in questo contesto!!! www.ludika.it

FIERA DI VITERBO – varie manifestazioni, calendari vari Il nostro monolocale si trova alle spalle del polo fieristico viterbese nato con l’obiettivo di affermarsi come centro espositivo specializzato al centro dell’Italia, rivolgendosi ad un bacino di utenza rappresentato dal Centro Sud.

Proiettata da sempre alla qualità e alla specializzazione, Fiera di Viterbo è oggi punto di riferimento stabile per alcuni comparti tra cui Articoli da Regalo, Hobby e Collezionismo, Prodotti Agroalimentari, Artigianato di qualità, Casa e Arredamento, Sposa e Cerimonia.

Le diverse manifestazioni, in parte riservate agli operatori, in parte aperte al pubblico, hanno fatto registrare nel corso degli anni una crescita costante sia nella partecipazione degli espositori sia nel livello qualitativo delle produzioni esposte e degli allestimenti. www.fieraviterbo.com

NOTTE BIANCA A VITERBO – metà Luglio: negozi aperti, locali strutturati per ospitare ragazzi e adulti, manifestazioni di vario genere e natura, e tutti in piazza a godere della bella città e della compagnia!!!!

NATALE E CAPODANNO A VITERBO Anche il Natale ed il Capodanno a Viterbo vengono festeggiati con molte proposte ed iniziative.

Oltre ai tradizionali cenoni in famiglia e con gli amici, la maggior parte degli alberghi, degli hotel, dei ristoranti e delle trattorie di Viterbo e Provincia, offrono veglioni e cene a base dei tipici menù natalizi viterbesi, italiani e, per i turisti stranieri più attaccati ai propri sapori, anche europei.

Vengono offerti anche dei pacchetti vacanza completi del pernottamento e del cenone di Capodanno con danze e balli organizzati per il veglione di S. Silvestro.

Già a partire dalla settimana di Natale e per tutte le festività natalizie fino alla prima settimana del mese di Gennaio, in città sarà possibile visitare i vari mercatini natalizi nelle piazze con le offerte dei fuochi d’artificio e dei cibi tipici destinati ai veglioni.

Riguardo ai così detti “botti di Capodanno” è bene ricordare, soprattutto per i turisti stranieri, come sia necessario che i prodotti in vendita in queste occasioni, fuochi d’artificio e fuochi pirotecnici, riportino le relative certificazioni di conformità; una sicurezza necessaria la cui utilità sembra veramente superfluo spiegare.

Alle attività organizzate si devono aggiungere quelle occasioni nate dallo spontaneo spirito d’ospitalità viterbese con i brindisi offerti nelle piazze, i fuochi d’artificio e gli spettacoli pirotecnici. Anche le discoteche di Viterbo e Provincia di Viterbo si preparano ad offrire dei pacchetti.